Tempo di lettura: 2 minuti
image_pdf

È possibile contribuire alla salvaguardia ambientale partendo dalla nostra abitazione, con semplici attenzioni.

Ecco 7 accorgimenti con cui rendere la tua casa green e contribuire a salvare il Pianeta:

  1. Acquista mobili vintage

Arredare con mobili vintage significa sposare un modello economico circolare che recupera e reinterpreta l’identità degli ambienti. In più, la tua casa avrà lo stile che vuoi senza spendere cifre astronomiche!

  1. Scegli prodotti naturali

Il legno con certificazione FSC (Forest Stewardship Council), cioè derivato da foreste gestite responsabilmente, è il materiale naturale per eccellenza. Attualmente è una tendenza diffusa usare il bambù per arredare le abitazioni.

  1. Usa tessuti alternativi

Acquista materiali in fibre sostenibili ed innovative come juta e la cellulosa bio. Oppure puoi scegliere fibre colorate con tinture naturali o con sostanze chimiche non tossiche.

Si stanno facendo strada, infatti, nuovi tessuti realizzati con scarti alimentari, come il filato derivante dai resti delle arance.

  1. Regola il flusso d’acqua

Anche la scelta del soffione della doccia può dare un enorme contributo alla causa. Sceglierne uno dal flusso regolabile o a basso flusso ridurrà lo spreco d’acqua permettendo di consumarne solo 2 litri contro i 6 dei soffioni meno recenti.

In media ogni metro cubo di acqua corrente costa circa 1.37 euro. Pensaci: quanto avrai risparmiato in un anno?

  1. Dai ossigeno ai tuoi ambienti

Ossigena gli ambienti di casa tua con piante da interno come l’aloe, i bonsai o la palma areca. Le foglie depureranno l’aria catturando le particelle di gas nocivo e rilasceranno ossigeno. Sono, inoltre, un’ottima arma contro l’umidità e rendono gli ambienti più eleganti ed accoglienti.

  1. Passa alle energie rinnovabili

Installare un impianto fotovoltaico, una batteria d’accumulo o una pompa di calore abbatterà notevolmente la quantità di CO2 prodotta dalla tua abitazione e ti permetterà di risparmiare molti dei soldi che spendi in bollette.

Oggi con il Superbonus 110% è ancora più semplice e il riscontro economico è immediato.

  1. Scegli un gestore di energia esclusivamente rinnovabile

Non hai spazio per questo tipo di installazioni? Beh, puoi sempre scegliere un fornitore di energia derivata unicamente da fonti rinnovabili.

Uno studio dell’università di Padova mette in evidenza come le energie generate da fonti rinnovabili abbiano prezzi più concorrenziali, grazie al basso costo di generazione e alla “priorità di dispacciamento” (un diritto di precedenza per cui, a parità di prezzo, i gestori di energia rinnovabile hanno la priorità sul mercato).

È così che, scegliendo un fornitore green, le tue bollette saranno più leggere, il tuo portafogli più pesante e il nostro Pianeta sarà più pulito.

Oggi davvero non hai più scuse per fare scelte ecosostenibili e da noi avrai tutto il supporto necessario: le informazioni non ti mancheranno!

Continua a seguirci ed iscriviti alla nostra Newsletter.