Tempo di lettura: 3 minuti
image_pdf

 

La tutela dell’ambiente è direttamente correlata alla salute dell’uomo.

Un’alimentazione green prevede il consumo di cibo sano dal punto di vista nutritivo e con un basso impatto in termini di:

  • uso del suolo,
  • risorse idriche,
  • emissioni di carbonio e azoto.

Tutto ciò facendo particolare attenzione alla tutela delle biodiversità.

Il riscaldamento globale, la desertificazione e la perdita di biodiversità sono infatti segni tangibili dei danni che il comportamento dell’uomo ha causato al nostro pianeta.

Tra le attività responsabili dei disastri ambientali la causa dominante è riscontrabile nel consumo di cibo.

Per questo l’artefice principale sei tu, la tua alimentazione!

cuore verde
L’ambiente e la salute sono nelle tue mani.

E’ possibile seguire un’alimentazione sostenibile rispettando 8 semplici regole:

  1. Acquistare i prodotti locali;

Si chiamano prodotti a “Km zero” e riducono la distanza tra l’agricoltore ed il consumatore. Potrai così abbattere in un colpo solo le emissioni di anidride carbonica ed il costo finale degli alimenti.

Coldiretti afferma che una parte degli italiani ha speso nel 2009 più di 3 miliardi di euro nell’acquisto di alimenti a Km zero.

Le ragioni per preferire la filiera corta sono di natura ambientale, nutrizionale, economica e di controllo del prodotto.

  1. Mangiare Frutta e verdura di stagione;

3. Ridurre i consumi di carne utilizzando proteine alternative come i legumi;

L’allevamento di animali da macello è tra le attività agricole a maggior impatto ambientale.

Infatti è la causa del 15% del totale di tutte le emissioni di gas serra di origine antropica (anidride carbonica, metano, protossido di azoto).

In particolare, l’allevamento di mammiferi ruminanti di solito porta a più emissioni di quello dei mammiferi non ruminanti e la produzione di pollame genera solitamente meno emissioni di quelle dei mammiferi,

  1. Privilegiare i prodotti biologici;

Il mercato biologico è in forte crescita ed aumentano anche le piattaforme di e-commerce attraverso cui i piccoli produttori possono vendere i propri prodotti.

Alcuni dati importanti

Secondo i dati raccolti da SINAB (Sistema d’Informazione Nazionale sull’Agricoltura Biologica) nel 2017 la superficie coltivata in modo biologico in Italia ha superato gli 1.9 milioni di ettari di cui il 46% è concentrato in Sicilia, Puglia e Calabria.

cibo

  1. Ridurre lo spreco alimentare;

Si stima che un terzo della produzione mondiale di cibo viene buttata via.

L’ambiente viene sfruttato per produrre alimenti che non nutrono nessuno.

Il motivo principale è la disattenzione cioè si acquista troppo cibo che non viene consumato in tempo o non viene conservato correttamente.

  1. Riciclare gli avanzi;

preparando con gli stessi nuovi piatti e prelibatezze,

7. Preferire i prodotti non confezionati;

Così è possibile ridurre gli imballaggi, eliminando una grandissima quantità di plastica e carta.

  1. Bere l’acqua dal rubinetto;

Altro modo per ridurre il consumo di plastica.

Come vedi è semplice, si tratta di piccole abitudini che rivoluzionano il modo di sfruttare l’ambiente e allo stesso tempo tutelano la tua salute.

Non devi fare altro che fare più attenzione a quello che mangi, ne guadagnerai in salute e denaro!

Compila il Form ed avrai la possibilità di accedere ad ulteriori informazioni.