Tempo di lettura: 2 minuti
image_pdf

L’Amazzonia brucia e così rischiamo di perdere oltre il 20% dell’ossigeno e il 10% della biodiversità terrestre.

QUALI SONO LE CAUSE DEI ROGHI?

Le cause degli incendi sono principalmente legate alla deforestazione e il fuoco è una delle principali tecniche utilizzate.

A causa di ciò, la foresta amazzonica sta perdendo una superficie equivalente a oltre
tre campi da calcio al minuto.

satellite-amazzonia-incendi
immagine satellitare che mostra gli incendi che stanno affliggendo il Brasile

L’area deforestata corrisponde a 2.254 km quadrati, che sono pari ad oltre un terzo di tutto il volume disboscato negli ultimi 12 mesi (6.833 km quadrati).

IL RUOLO DELLE FORESTE PLUVIALI

Oltre ad essere la dimora di una varietà molto ampia di flora e fauna, le foreste pluviali ricoprono un ruolo fondamentale per la lotta al riscaldamento globale.

Cosa rischiamo senza di loro?

  1. Perdere tra il 17 e il 20% delle riserve di acqua dell’intero pianeta;
  2. Perdere circa 6.7 milioni di km quadrati di terreni boschivi;
  3. Perdere il 20% della produzione terrestre di ossigeno.

COSA FANNO LE AUTORITÀ BRASILIANE ED EUROPEE

“Guardate la nostra riserva, cosa stiamo perdendo. Per due anni abbiamo combattuto per preservare questa nostra riserva e questi s*****i sono entrati e hanno bruciato tutto. Stanno uccidendo i nostri fiumi, le nostre fonti di vita e ora hanno incendiato la nostra riserva. Stiamo chiudendo le strade e voglio che tutti i media vedano questo”.

Questo il grido di aiuto che una donna dell’etnia Pataxò ha rilasciato in un video diventato virale sul web.

Vedi il video>>

Il primo indiziato è il presidente Bolsonaro, le cui parole hanno fatto molto scalpore.
Di fatto il presidente brasiliano si è scagliato contro le ONG arrivando ad accusarle di avere  appiccato i roghi che stanno dilaniando l’Amazzonia.

incendi-amazzonia

Anche i leader europei si stanno interessando alla vicenda.
Emmanuel Macron ha dichiarato che i roghi che stanno distruggendo parte dell’Amazzonia rappresentano “una crisi internazionale” che, ha detto, sarà trattata con urgenza durante il vertice del G7 a Biarritz. ” La nostra casa brucia. Letteralmente. L’Amazzonia, il polmone del nostro pianeta che produce il 20% del nostro ossigeno sta bruciando”, ha scritto il presidente francese sul suo account Twitter.

Ma siamo sicuri che un disastro ambientale di tale portata possa essere contrastata a colpi di Tweet? Noi crediamo di no!

E tu cosa fai per salvaguardare il pianeta?

Passare alle fonti rinnovabili oggi come oggi diventa un dovere morale per salvaguardare la Terra per i tuoi figli.

Di seguito ti lasciamo una serie di risorse gratuite con cui avvicinarti a questo mondo per prendere una scelta consapevole. Buona lettura!

Compila il Form e iscriviti alla Newsletter