image_pdf

I bambini, la Scuola e  l’Ambiente.

Una relazione che grazie al Piano nazionale firmato dai ministri dell’Istruzione e dell’Ambiente prevede l’introduzione dell’Educazione Ambientale nelle scuole italiane di ogni ordine e grado.

L’intenzione è quella di sensibilizzare fin da piccoli i ragazzi ai temi fondamentali per la vita sul (e del) nostro Pianeta, come la Sostenibilità Ambientale e la Qualità dello Sviluppo.

Anzi: spesso i bambini sono naturalmente già predisposti con una sensibilità positiva verso la natura e la sua tutela. Questo protocollo mira a non disperdere questo enorme patrimonio e a coltivarlo con iniziative attive oltre che con costanti approfondimenti didattici.

L’AMBIENTE COME PARTENZA ED ARRIVO

Verranno organizzati specifici percorsi educativi strutturali (e quindi permanenti) grazie allo stanziamento di 1,3 milioni di euro destinati agli istituti scolastici.

Il programma prevede anche i fondamentali piani di formazione ed aggiornamento per i docenti e il personale amministrativo e ausiliario di tutte le scuole.

Non finisce qua.

Il Piano nazionale di educazione Ambientale prevede anche interventi per la riqualificazione e ristrutturazione degli spazi educativi, delle aule, degli interi edifici scolastici. Questo avverrà sulla base di due specifiche esigenze: migliore Efficienza Energetica dell’immobile dove è situata la scuola, così che gli alunni potranno immediatamente constatare con i loro occhi quello che viene loro insegnato; migliore Sostenibilità Ambientale e riduzione delle emissioni di CO2.

Scuola e Ambiente

L’intenzione è quella di creare una cittadinanza futura attiva e naturalmente coinvolta nel benessere dell’ambiente: senza sostenibilità non c’è futuro.

Le aree di intervento dei progetti sono tre:

  • Qualità dell’aria ed energia pulita
  • Valorizzazione della biodiversità
  • Raccolta differenziata dei rifiuti e lotta alle ecomafie

GLI ALUNNI E LA GREEN ECONOMY

Saranno inoltre promossi viaggi d’istruzione in contesti naturali come parchi nazionali ed aree protette. Inoltre sono previste specifiche e concrete iniziative che favoriscano lo sviluppo di esperienze tra scuola e lavoro nel settore della green economy, come ulteriore formazione didattica sul campo in favore dell’Ambiente.

In Italia ormai esistono aziende che danno un importante contributo alla diffusione delle fonti rinnovabili e di impianti per efficientamento energetico in maniera totalmente green. Sono realtà che forniscono lavoro a centinaia di persone e che potrebbero essere l’impiego del futuro per molti degli attuali alunni delle Scuole italiane.

Probabilmente non lo sai, ma sin d’ora è possibile rendere la tua abitazione completamente indipendente energeticamente: vuoi forse aspettare che siano cresciuti i bambini di oggi per trovare una soluzione adatta a te?

Nel form qui sotto puoi richiedere ulteriori approfondimenti

“Il momento migliore per piantare un albero è vent’anni fa. Il secondo momento migliore è ADESSO.” – Confucio