Tempo di lettura: 2 minuti
image_pdf

La Commissione europea ha bacchettato l’Italia, affermando che gli obiettivi al 2030 del Piano nazionale su energia e clima (PNIEC) sono in linea con le aspettative di Bruxelles, ma servono chiarimenti sulle misure da attuare.

Per questo motivo, nella sua valutazione finale, Bruxelles ha aggiunto una serie di raccomandazioni che dovrebbero aiutare l’Italia a raggiungere i traguardi fissati per il 2030 su:

  • rinnovabili,
  • efficienza energetica,
  • trasporti.

In particolare, nel documento si legge che le politiche messe in atto finora dall’Italia potrebbero non bastare per conseguire l’obiettivo del 55% di rinnovabili nel settore elettrico.

Serviranno in media 3 GW/anno di nuovo fotovoltaico e 1 GW/anno di eolico nei prossimi dieci anni.

Infatti, l’obiettivo per il primo è raggiungere i 52 GW di potenza totale installata nel 2030, mentre per il secondo il traguardo segna i 19 GW.

Ulteriore “tirata d’orecchio” per l’Italia riguarda la necessità di semplificare le regole e le autorizzazioni per:

  • la costruzione di nuovi impianti,
  • il potenziamento di quelli già realizzati.

La Commissione Ue, inoltre, pone l’accento sulla lista dei sussidi dannosi elargiti dal nostro Paese alle fonti fossili, senza però specificare in modo chiaro le azioni da intraprendere per eliminarli.

A suo avviso mancherebbero, inoltre, informazioni in merito ai possibili impatti sui prezzi elettrici derivanti dal capacity market e dall’uscita dal carbone.

Il Superbonus 110%

Nonostante Bruxelles strizzi l’occhio al Superbonus 110%, invita l’Italia a migliorare l’emendamento e raccomanda di definire una strategia di lungo termine per la riqualificazione degli edifici pubblici e privati.

Ad oggi ammonta a 145 miliardi di euro l’importo dei fondi Ue concessi all’Italia per il periodo 2017-2021.

Si tratta di una somma importante, ma serve ancora molto per raggiungere gli obiettivi fissati.

Anche l’installazione di un impianto fotovoltaico o di una pompa di calore in più è importante per raggiungere il traguardo.

La nostra Redazione è a tua disposizione; se vuoi ricevere ulteriori informazioni puoi scriverci compilando l’apposito modulo.