image_pdf

Viviamo in una realtà che ci impone una presa di consapevolezza della necessità di agire in modo immediato per ridurre le emissioni di CO2.

In molti Stati l’aria è irrespirabile ed i governi sono costretti ad agire prendendo misure importanti come chiudere le scuole e costringere gli abitanti a bloccare le attività lavorative per restare a casa al riparo dalle emissioni di CO2, come avviene ad esempio in Cina.

Per questo se vogliamo salvare il mondo e noi stessi è necessario intervenire con misure cautelative che abbiano lo scopo di ridurre le emissioni di anidride carbonica.

Per fortuna negli ultimi anni è aumentata la consapevolezza del rischio e siamo sempre più sensibili all’utilizzo dell’energia rinnovabile.

I risultati che fanno sperare

Secondo i dati della ricerca sviluppata dall’Osservatorio nazionale sullo stile di vita sostenibile di LifeGate -Eumetra MR il 47% degli italiani sceglie fonti di energia pulita, il          77 % utilizza elettrodomestici a basso consumo ed il 79 % le lampadine a Led.

Ma non è abbastanza.

Nei nostri mari muoiono quotidianamente flora e fauna, l’aria è irrespirabile e aumentano i casi di malattie legate all’inquinamento ambientale e all’ emissione di CO2.

I nostri comportamenti incidono fortemente sull’impatto ambientale per questo dobbiamo cambiarli, cambiare forma mentis, agire in funzione dell’ecosostenibilità ambientale.

                                            Come cambiare direzione?

Oggi abbiamo gli strumenti per farlo! Soprattutto ora che le energie rinnovabili sono alla portata di tutti.

Eolico e fotovoltaico

Installare un impianto fotovoltaico, ridurre al minimo il consumo di plastica, riciclare vetro ed altro aiuta a supportare l’eco-sistema.

 

L’importanza di scelte green è evidente se si osserva quanto produce mediamente in Italia un impianto fotovoltaico da 6 kW: circa 8000 kWh all’anno.

Tante quante le emissioni di gas serra generate percorrendo in auto 40 volte la distanza tra Roma e Milano.

Questo spiega quanto sia importante che il passaggio all’energia rinnovabile e quindi la riduzione delle emissioni di CO2 sia immediato.

La partecipazione attiva di migliaia di persone alle mobilitazioni internazionali per l’ambiente mostra chiaramente il cambiamento di rotta.

Il tempo non gioca a nostro favore, dobbiamo agire subito!

Vuoi sapere come? Clicca sul Form