Tempo di lettura: 2 minuti
image_pdf

L’idea di sfruttare delle centrali solari giganti che fluttuano nello spazio per catturare l’energia presente e inviarla sulla Terra è un’idea che risale agli anni ’20 del 900.
Si tratta di un progetto considerato fantascientifico fino ad ora, ma la scienza ha fatto passi da giganti ed ora abbiamo le competenze per realizzarla.

Lo spazio: il luogo dove produrre energia rinnovabile.

L’ESA, Agenzia Spaziale Europea, infatti, ha preso in considerazione tale idea come possibile soluzione alla crisi energetica posta dal cambiamento climatico.

Secondo l’Ente, le rinnovabili soddisferanno così l’80% della domanda mondiale di energia.

Le tecnologie per le fonti pulite si sono evolute drasticamente regalando maggiore efficienza e costi inferiori, ma non garantiscono ancora un approvvigionamento costante perché sfruttano risorse che non sono sempre a disposizione, come il sole o il vento.
Generare energia solare nello spazio permetterebbe di produrla 24 ore su 24.
Inoltre, l’atmosfera terrestre assorbe e riflette la luce solare, consentendo la perdita di gran parte della sua energia. Le celle solari, invece, sarebbero fuori dall’atmosfera e questo permetterebbe una maggiore produzione.

Come portare la potenza prodotta sulla Terra?

Gli studiosi pensano di convertire l’elettricità generata dalle celle solari in onde di energia e utilizzare i campi magnetici per trasferirli ad un’antenna fissata sulla superficie terreste, che riconvertirà le onde in elettricità.

I ricercatori hanno già sviluppato progetti e dimostrato un sistema orbitale che potrebbe concretizzare l’idea.

Alcuni stereotipi sono già in fase di elaborazione: i ricercatori cinesi, ad esempio, hanno programmato un sistema chiamato Omega, che puntano a rendere operativo entro il 2050 e che produrrà 2 Gigawatt di potenza alla rete terrestre.

Si tratta di una quantità che, per essere prodotta dalla Terra, richiederebbe l’uso di 6 milioni di pannelli solari.

Non è più un sogno. Negli ultimi decenni, le fonti di energie rinnovabili si sono evolute in modo esponenziale, così come le conoscenze che abbiamo di esse.

Non è necessario però andare nello spazio per dare il tuo contributo all’ambiente. Piccole azioni porteranno al benessere di molti.
Noi vogliamo aiutarti a conoscere le energie rinnovabili, in modo da rendere semplice dare il tuo aiuto a Madre Natura.

Resta aggiornato con i nostri articoli e iscriviti alla Newsletter.