Tempo di lettura: 2 minuti
image_pdf

Una ricerca dell’agenzia Bloomberg ha evidenziato che nel mondo dal 2010 al 2019 sono stati investiti nelle energie rinnovabili 2.600 miliardi di dollari e la capacità produttiva dei pannelli fotovoltaici è passata da 25 a 663 Gigawatt.

Si tratta indubbiamente di un enorme passo avanti nel mondo delle rinnovabili.

Cosa ha permesso la diffusione dei pannelli solari?

Un’ enorme spinta alla diffusione di impianti fotovoltaici deriva dal calo dei prezzi: quasi il 90% del costo per gli impianti fotovoltaici ed il 70% per quelli eolici.

Inoltre, le nuove tecnologie hanno permesso lo sviluppo di impianti fotovoltaici in grado di produrre energia utilizzando meno spazio.

L’ultima novità arriva dal Politecnico di Zurigo ed ha come padre il Professore Arno Shluter.

Si tratta di pannelli solari mobili intelligenti, capaci di far risparmiare denaro e riscaldare con la loro temperatura interna.

Ti spiego meglio.

Pensa ad un sistema di facciate solari adattabili, che si regola sulle singole stanze.

Ognuna è composta da una serie di pannelli solari mobili montati su una rete di cavi d’acciaio.

Ciascun modulo è controllato individualmente e mosso in verticale ed orizzontale da un elemento robotico che permette di bloccarlo in un punto e di resistere a temperature più rigide, anche a tempeste!

Il sistema è stato testato a Zurigo ed i risultati indicano che, in una giornata estiva senza nuvole, permette di produrre circa il 50% di energia in più rispetto ai pannelli solari statici.

 

Tabella crescita fotovoltaico
Fonte: UNEP-Frankfurt School- Bloomberg.

Ma c’è di più, continua a leggere e lo scoprirai!

Sì, oltre a produrre elettricità, la facciata intelligente può regolare la quantità di luce e calore da far penetrare nell’edificio, regolando così anche la temperatura interna.

Ciò è possibile grazie ad un algoritmo di apprendimento che permette di:

  •  Produrre elettricità,
  •  Regolare la quantità di luce e calore che penetra nell’edificio,
  •  Calibrare la temperatura interna.

I test indicano che i risparmi energetici tendono ad essere maggiori:

  • negli uffici piuttosto che negli spazi abitabili,
  • nelle zone temperate anziché nell’Europa centrale.

Dunque più sono variabili le condizioni climatiche e maggiori sono i benefici rispetto alle tecnologie tradizionali.

Ci stiamo muovendo verso la direzione giusta: un mondo in cui le risorse sono sfruttate al massimo producendo elementi a favore dell’ambiente e dell’uomo.

Sei pronto ad incamminarti anche tu?

Continua a seguirci e scoprirai come.

Iscriviti alla nostra Newsletter e resta aggiornato!