Tempo di lettura: 3 minuti
image_pdf

Al contrario di quello che potresti pensare, le iniziative a sostegno dell’ambiente sono sempre più diffuse. L’ultima in ordine cronologico, proviene da Barcellona.

Un locale spagnolo, particolarmente attento all’ambiente, ha lanciato una brillante iniziativa: chi porta un bicchiere pieno di mozziconi di sigaretta, raccolti in spiaggia, otterrà in cambio un bicchiere di birra.

I nostri amici della penisola iberica non son gli unici a promuovere iniziative a sostegno dell’ambiente. L’Italia vanta una serie di iniziative che certo non fanno sfigurare il nostro paese.

Vediamo alcune insieme.

DIVIETO DI FUMO A BIBIONE

smoke-free

Un’estate smoke-free per i bagnanti del lido di Bibione. La riviera turistica, situata nella provincia di Venezia, è la prima spiaggia italiana a offrire ai suoi ospiti solo aria marina pulita.

Dopo il progetto “Respira il mare” la località balneare, tra le prime destinazioni turistiche italiane per numero di presenze, si conferma all’avanguardia nella sua proposta turistica rispettosa dell’ambiente.

Per tutta la stagione, fumare sarà vietato lungo tutti gli otto km di spiaggia.

Ti stai chiedendo <<quanto può incidere questo sull’ambiente?>>.

Prima di tutto devi sapere che, i mozziconi di sigaretta, contengono al loro interno sostanze tossiche le quali, una volta entrate in contatto con l’acqua, impiegano da 5 a 20 anni per disgregarsi e costituiscono un reale pericolo per le specie marine che possono scambiarli per cibo.

Un’indagine condotta nel 2018 da Legambiente afferma che, nelle 78 spiagge italiane esaminate, sono state trovate circa 3 mila mozziconi (ovvero uno ogni tre metri).
Di per sé questo dato è già molto preoccupante, ma lo diventa ancor di più se si considera che in Italia, le cicche di sigaretta, sono solo al sesto posto tra i rifiuti più diffusi sui nostri litorali. In prima posizione troviamo infatti pezzi, tappi ed anelli di plastica.

MILANO PLASTIC FREE

milano-plastic-free

Simbolo di questa iniziativa è un Duomo interamente composto da cannucce di plastica colorate.

Il Milano Plastic Free invita i commercianti e ristoranti ad optare per materiali facilmente riciclabili.

Nello specifico si parla di:

  • sacchetti,
  • posate,
  • bicchieri,
  • piatti.

BERGAMO: SI IMPEGNA A DIRE ADDIO ALLA PLASTICA

100%-plastic-free

Anche a Bergamo il consiglio comunale cerca di incentivare ad un minor utilizzo di plastica. Lo scorso 18 marzo ha infatti deciso di:

  • sostituire, nelle sedi comunali, le bottiglie di plastica con quelle di vetro,
  • usare bicchieri di carta nei distributori di caffè,
  • vietare l’uso di materiali in plastica non compostabili nelle sagre ed

BARI: IL “REDDITO DI PEDALATA”

bicicletta

Il comune di Bari ha avviato un progetto sperimentale che durerà 4 mesi.

La manovra prevede fino a 25 euro mensili per chi si sposta in bici in città e incentivi, fino a 250 euro, per chi acquista una bicicletta nuova o usata.
Il capoluogo pugliese, è da anni una città all’avanguardia per la diramazione di piste ciclabili e per i servizi di bike sharing.
Bari è il primo comune italiano, grazie al budget messo a disposizione dal ministero dell’ambiente, a seguire l’esempio di paesi del calibro di Francia e Nuova Zelanda.

Come vedi le iniziative a sostegno dell’ambiente, nel nostro paese, non mancano. Ma da sole non bastano, è necessario che ognuno di noi faccia la propria parte. Come?

Un buon punto di partenza può essere rispettare i nostri 10 comandamenti ed iscriverti alla newsletter di EPG.

Sarai così in grado di comprendere come poter fare la tua parte per la salvaguardia della Terra.

È uno sforzo necessario per il tuo futuro e quello dei tuoi figli. Compila il form.