image_pdf

Con il trattato di Parigi ogni Nazione si è impegnata a dare il proprio contributo alla sostenibilità ambientale.

Entro il 2030 gli Stati devono ridurre il livello di emissione di CO2 nell’ambiente di almeno il 30%.

L’Italia da parte sua ha promosso un piano di collaborazione tra aziende e pubblica amministrazione.

In particolare la provincia di Bolzano, socio maggioritario dell’azienda Alperia ha stanziato 730 milioni in diversi progetti per l’eco-sostenibilità.

L’investimento più consistente riguarda la sostituzione di 4 delle 5 bobine storiche della Centrale idroelettrica di Cardano che oggi genera un ottavo dell’energia prodotta in Alto Adige.

Qui si produce il doppio dell’energia che effettivamente si consuma ed il 60% di questa viene da fonti rinnovabili.

Sono stati concessi importanti finanziamenti che hanno lo scopo di:

  • Risanare i fiumi
  • Migliorare l’efficienza energetica degli edifici.
  • Convertire distributori di benzina in colonnine per ricaricare le auto elettriche.
  • Garantire un servizio di teleriscaldamento con il quale Alperia riscalda migliaia di famiglie.

bicicletta

Alto Adige realtà sempre più green!

Paradossalmente qui il principale problema di traffico riguarda le biciclette, ne circolano circa 10.000 ogni giorno.

Tutto è elaborato in funzione di un miglioramento della performance del territorio in termini di sostenibilità.

Attualmente esistono diversi approcci per ciascuno Stato ma non c’è alcun sistema comune all’interno dell’Unione Europea.

Questa assenza di armonizzazione suscita incertezza negli investitori ed ostacola lo sviluppo di un mercato green.

Per riuscirci sono stati elaborati alcuni programmi che interessano pubbliche amministrazioni, ma anche aziende all’interno di una logica di finanza sostenibile che studia quali progetti siano applicabili e come riorientare finanziamenti per il raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità.

Quale strategia applicare a sostegno dell’eco-sostenibilità?

È sempre più condivisa l’idea per cui è fondamentale apportare delle modifiche al sistema finanziario se l’Europa vuole raggiungere i propri obiettivi di sostenibilità e tutelare la stabilità finanziaria contemporaneamente.

Lo scambio e la collaborazione tra aziende e pubbliche amministrazioni sono indispensabili per raggiungere gli obiettivi prefissati e sarebbe bello vedere premiate le Provincie come Bolzano che riescono ad applicare idee eco-sostenibili con iniziative ad ampio spettro.

Incentivare aziende, ma anche singoli individui, che modificano il proprio stile di vita per la salvaguardia ambientale.

Le sciagure degli ultimi anni sono la voce della Terra che chiede aiuto.

Bastano piccole azioni, dai anche tu il tuo contributo.

Scopri come cliccando sul Form.