image_pdf

Il 22 aprile è stata la Giornata Mondiale della Terra.

Forse non tutti sanno che questa manifestazione nasce negli anni ’70 quando il senatore Gaylord Nelson propose di organizzare un evento ambientalista sull’esempio della manifestazione svolta contro la guerra da migliaia di studenti.

La nascita dell’Earth Day consentì di ottenere risultati concreti: vennero approvate 28 riforme di carattere ambientale.

Da allora ogni 22 aprile il mondo si unisce in centinaia di manifestazioni ed eventi a sostegno dell’ambiente.

Sono 192 i paesi che si sono impegnati nella più grande manifestazione ambientale del pianeta per celebrare la Terra con l’intento di promuovere la tutela e la conservazione delle risorse naturali.

È l’occasione per informare ed educare i le nuove generazioni (ma anche qualche adulto) e rendere tutti più consapevoli sulle tematiche ambientali.

Le sciagure ambientali ed i cambiamenti climatici sono così devastanti per la Terra e per l’uomo che non è più possibile far finta di non vedere.

Pensa che secondo la Ellen MacArthur Foundation nel 2050 ci sarà più plastica che pesci negli oceani.

Solo cambiando comportamenti sia a livello comunitario che individuale sarà possibile fermare tutto questo.plastica nel mare

Come si stanno comportando le grandi aziende per tutelare la nostra amata Terra?

Si, finalmente anche le grandi aziende si stanno mobilitando dando il loro contributo.

Ad esempio la Obicà Mozzarella Bar ha deciso di dare il suo apporto introducendo i Box monouso eco-sostenibili che sostituiranno i vecchi.

Sono composti da materiali certificati eco-sostenibili come la polpa di cellulosa biodegradabile ed il Pla che deriva da amido di mais o da canna di zucchero.

Tutti questi elementi si smaltiscono semplicemente nell’organico di casa.

Aderendo alla stessa logica, Disneyland dal 18 aprile ha sostituito le cannucce ed i bastoncini di plastica con equivalenti in carta 100% biodegradabile che non sono dannosi per la Terra.

Nel corso dell’anno la società applicherà un piano d’azione che riguarderà 6 aree:

  • Riduzione delle emissioni di CO2
  • Gestione sostenibile dei rifiuti
  • Tutela delle risorse idriche
  • Protezione e arricchimento della biodiversità.

In più un’innovativa centrale geotermica provvederà a coprire i fabbisogni dei parchi Disney ed entro l’anno partirà il progetto che prevede l’installazione di pannelli solari nel parcheggio di uno dei due Resort.

È iniziata una nuova era, l’era della consapevolezza e della mobilitazione per salvare la nostra Terra, per salvarCI!

Dai anche tu il tuo contributo: è più facile di quanto pensi!

Scopri come: riempi il Form qui sotto.