Tempo di lettura: 2 minuti
image_pdf

Un’estinzione di massa coinvolgerà un terzo delle specie vegetali ed animali sul pianeta e la causa è l’aumento della temperatura terrestre.

Un team di scienziati dell’Università dell’Arizona ha analizzato il fenomeno presentando stime dettagliate di quella che sarà una vera e propria estinzione di massa, identificando anche il vero fattore discriminante tra la vita e la morte.

Le domande che si sono posti mirano ad individuare i fattori climatici che fanno la differenza tra la salvezza e la sparizione di una specie.

Le risposte sono emblematiche: entro il 2070 un terzo delle specie animali e vegetali del pianeta potrebbe smettere di esistere.

Gli scienziati hanno preso in considerazione 538 specie in 581 siti diffusi su tutto il Pianeta e le hanno monitorate a distanza di 10 anni.

Hanno scoperto così che il 44% di queste si sono già estinte in uno o più luoghi.

Come prevenire l’estinzione di massa?

Usando le informazioni ricavate da questo studio il team è riuscito a prevedere l’entità della futura perdita di biodiversità e ad identificare quali processi potrebbero prevenire l’estinzione.

Un interessante dato emerso da questa analisi riguarda la scoperta che i fenomeni di estinzione locale non sono collegati tanto all’aumento della temperatura media annuale, quanto all’innalzamento delle temperature massime in estate.

Ciò è dovuto al fatto che le specie riescono a sopportare tali aumenti solo fino ad un certo livello.

Qualcuno ha pensato che la migrazione verso habitat più favorevoli di alcune specie possa essere una strategia efficace per la loro sopravvivenza, ma analizzando i tassi di spostamento è chiaro che la maggior parte di animali ha un processo di adattamento troppo lento per riuscire ad evitare l’estinzione.

estinzione 2

Tutto dipende da quanto la Terra si riscalderà in futuro.

Gli scienziati inoltre sottolineano l’importanza di aderire agli accordi di Parigi per combattere i cambiamenti climatici.

Rischiamo di perdere 2 specie animali e vegetali su 10 entro il 2070!

Abbiamo poco tempo, ma possiamo ancora fare qualcosa.

Con noi puoi restare aggiornato e scoprire ogni giorno come dare il tuo contributo alla salvezza del Pianeta.

Continua a seguirci.
Iscriviti alla nostra Newsletter.